Ecobonus 2018

Proroga ecobonus

Proroga confermata per il bonus in merito agli interventi di manutenzione straordinaria, alla ristrutturazione, al recupero e anche al restauro conservativo per i privati,  ai fini della detrazione RPEF del 50% prevista dall’articolo 16-bis TUIR, così come dell’Ecobonus al 65%, anche per le spese che i contribuenti hanno sostenuto anche nell’anno in corso, ovvero il 2018; sarà quindi  possibile richiedere il beneficio delle detrazioni per l’acquisto di tutti gli apparecchi condizionatori siano essi per il riscaldamento,  o per la refrigerazione di ambienti abitativi o per entrambi; questo dipende dal modello scelto.

Vantaggi delle detrazioni 

Le detrazioni fiscali per l’acquisto di condizionatori
avvenuto entro il termine del 31 dicembre 2018 saranno riconosciute a seconda dei diversi casi, con un minimo del 50% e un massimo del 65% della spesa dimostrabile per l’acquisto di condizionatori, e assistenza condizionatori a Roma la legge accorda le seguenti possibilità di beneficiare delle diverse detrazioni fiscali come da decreto:

• bonus condizionatori del 50%, ai sensi dell’articolo 16-bis TUIR, legato a contestuali lavori edili di manutenzione straordinaria, ristrutturazione edilizia, recupero o restauro conservativo così come definiti dall’articolo 3, comma 1, lettere b), c) e d) del D.P.R. n. 380/2001 (T.U. edilizia);
• bonus condizionatori del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a seguito di lavori edili di manutenzione straordinaria, ristrutturazione edilizia, recupero o restauro conservativo così come definiti dall’articolo 3, comma 1, lettere b), c) e d) del D.P.R. n. 380/2001 (T.U. edilizia) di cui al Decreto Legge n. 63/2013 ed s.m.i.;
• bonus condizionatori del 65% per interventi finalizzati al risparmio energetico di cui alla Legge 27 dicembre 2006 n. 296 e s.m.i.

fonte: Governo

Risparmio assicurato 

Un modo utile per risparmiare su un acquisto necessario, soprattutto se in casa ci sono bambini e anziani che sono la fascia più debole che risente del forte caldo in estate. L’eco-bonus va richiesto presentando tutta  la documentazione necessaria richiesta che attesta l’avvenuto acquisto e conseguente pagamento; senza dati precisi e incompleti le detrazioni fiscali non possono essere assegnate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *