Le scommesse al limite dell’incredibile

 

La febbre del betting negli anni ha avuto un incredibile aumento: dall’offerta dei mercati alla vastità delle giocate, dalla presenza di ogni sport possibile alla differenziazione di ogni categoria all’interno di ogni competizione sportiva. Come ormai si vede anche da www.bookmakerstranierionline.com le possibili piazzate, in base a quote convenienti e comparate, non conosce davvero limiti. Non è sempre stato così nei mercati delle scommesse sportive, ma anzi tra alti e bassi, le scommesse hanno anche abbandonato per attimi l’ambito prettamente sportivo, offrendo nei propri mercati la possibilità di puntare su festival della canzone, su talent show e altri ambiti. Ma ci sono stati anche momenti storici che hanno visto i bookmakers offrire mercati assurdi e bizzarri, vicini all’incredibile, e ancor più incredibile il fatto che hanno ricevuto un’esigua quantità di giocate.

Le scommesse più assurde degli ultimi anni

In quest’articolo abbiamo catalogato tutte le scommesse talmente strane da sembrare non vere come per esempio l’esistenza del mostro di Loch Ness o l’esistenza di forme di vita su Marte. (Offerta reale dei mercati irlandesi e britannici) Leggenda non è, invece, che alcune compagnie del Regno Unito siano andate sull’orlo del fallimento o siano addirittura fallite quando all’inizio degli anni ’60 quotarono a 1000 contro 1 la possibilità che l’uomo avesse posato il piede sulla Luna. Tale scommessa avrebbe avuto valore fino al 31.12.1969 e come saprete gli astronauti statunitensi riuscirono nell’impresa il 20 luglio 1969. In vista della Coppa del Mondo 2010 è stata proposta la quota (forse più per scherzo che per altro) su quale di questi 2 fatti accadrà per primo: l’uomo andrà su Marte oppure la Germania vincerà un mondiale di calcio, ma la scommessa è terminata con la fine dei Mondiali di Calcio che ha visto trionfare proprio i tedeschi. tra le più recenti, sempre in terra U.K., quelle che riguardavano la possibilità di scommettere sulle previsioni del tempo, in modo da ricevere la vincita a clima, gradi e turbolenze verificate!

La prima in classifica per assurdità

Assurdo anche il betting sulla fatalità del 21 dicembre 2012 quando alcune credenze Maya lo davano come ultimo giorno dell’esistenza del mondo e di tutte le sue specie, qualcuno ha timidamente tentato un 1000 contro 1 della fine del mondo, c’era l’unico problema di ritirare la vincita dall’aldilà, dettagli!

Un simpatico modo di pubblicizzarsi molto probabilmente e anche se vicino all’inverosimile comunque degno di nota!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *