Poca potenza, grande fascino: il mondo delle auto per neopatentati cambia per sempre


Scegliere una buona vettura per chi ha appena preso la patente non è mai (o quasi) stata un’operazione piacevole. Si finiva infatti per doversi rivolgere a listini specifici di auto depotenziate, poco accattivanti e nate soprattutto con l’obiettivo di andare a rispettare i limiti di legge che appunto sono imposti a chi ha conseguito da poco tempo la patente di guida.

Oggi però le cose sono decisamente cambiate: nelle migliori concessionarie non troverai soltanto vetture che come unico pregio hanno quello di rientrare nei limiti imposti dalla legge, ma potrai scegliere modelli effettivamente accattivanti, adatti a tutti i componenti della famiglia e anche per quando il neopatentato non sarà più tale e dunque non dovrà più sottostare ai limiti imposti in termini di potenza.

Scegliere sempre le migliori marche

Sono ovviamente i migliori brand a livello europeo ad offrire le migliori versioni di automobili per neopatentati, quei brand che hanno appunto investito moltissimo in termini di ricerca per l’efficienza dei motori “a bassa potenza” e che comunque pongono la giusta attenzione su questioni come la sicurezza al volante – particolarmente importante per i neo-patentati – sul design, sulla qualità costruttiva e delle componenti.

Affidarsi alle migliori marche del settore automobilistico è sempre un’ottima idea, con ogni probabilità la migliore, se vogliamo davvero fornire al neopatentato un veicolo degno di essere guidato e che gli offra tutto quello di cui ha bisogno, soprattutto per le prime esperienze al volante.

Anche per il resto della famiglia

L’errore che si fa è pensare di acquistare un’auto che sarà guidata soltanto dal neopatentato. In realtà scegliendo una buona vettura possiamo pensare che ad utilizzarla saranno anche gli altri membri della famiglia e soprattutto anche il neopatentato quando questo non dovrà più sottostare ai limiti sopraindicati.

Scegliere una buona macchina – anche se questo si dovesse tradurre in una spesa leggermente più alta – vuol dire mettere a disposizione un nuovo veicolo per tutta la famiglia e non soltanto al neo-patentato.

Efficienza: perché meno potenza non vuol dire accontentarsi di tutto

Ci sono limiti importanti per quanto riguarda la potenza dei veicoli che possono essere guidati appunto dai neopatentati. Questo, però, non vuol dire che dobbiamo accontentarci di tutto quello che ci viene offerto.

Scegliere un buon motore, ovvero un motore che sia comunque efficiente e che garantisca una buona ripresa, una guida adeguata e soprattutto consumi ridotti al minimo è sempre di fondamentale importanza.

Spendere meno in carburante da un lato e inquinare molto meno dall’altro sono due must, soprattutto quando acquistiamo una vettura nuova di zecca.

Che fare allora? Semplice: scegliere, pur tenendo conto delle limitazioni vigenti, delle migliori motorizzazioni disponibili, motorizzazioni che basano il loro valore proprio sulla capacità di offrire le stesse prestazioni consumando, però, molto meno.

Il neopatentato ha bisogno di una vettura sicura e affidabile

I limiti non devono riguardare soltanto la potenza. Ricordiamoci sempre che il neopatentato è un guidatore inesperto e che dunque ha bisogno di una vettura che sia in primis affidabile e che possa aiutarlo nella guida di tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *