Cosa bisogna controllare prima di acquistare un’auto di seconda mano?

Perché acquistare un’auto usata?

Acquistare un’automobile usata può essere una valida scelta per entrare in possesso di un veicolo affidabile senza spendere una fortuna, come invece avverrebbe nel caso di un acquisto di un mezzo nuovo. Tenendo conto anche della forte svalutazione cui sono soggette le automobili, diventa chiaro perché può rivelarsi una scelta intelligente quella di puntare su un veicolo usato.

Naturalmente non ci lasceremo prendere dall’entusiasmo né tanto meno ci lasceremo convincere a scegliere una macchina solamente per la bravura del venditore. Il proprietario e soprattutto un venditore, infatti, tenderanno a sottovalutare i difetti e ad evidenziare esclusivamente i pregi. In questa guida pertanto parleremo degli accertamenti che sarà opportuno eseguire prima di procedere all’acquisto.

Visura ACI

Qual è il motivo per eseguire questo controllo? Richiedendo la Visura Targa o la Visura Tealaio del veicolo entriamo in possesso di un documento proveniente dalla banca dati ACI PRA (pubblico registro automobilistico ).

In una visura ACI sarà possibile ottenere tutte le informazioni tecniche sul veicolo ma anche i dati relativi all’attuale proprietario. Possiamo così venire a conoscenza dell’esistenza di eventuali fermi amministrativi, di finanziamenti in corso, la perdita di possesso o la verifica di radiazione.

La visura ACI è pertanto di fondamentale importanza quando si vuole andare sul sicuro prima di acquistare un’auto.

É possibile ottenere una visura ACI, tra cui la visura targa e la visura telaio velocemente e ad un prezzo irrisorio attraverso il sito EasyVisure.

Controllo ultime revisioni

Avendo accesso al portale dell’automobilista potremo ottenere le informazioni relative alle revisioni effettuate. Questi controlli, che avvengono in alcune officine meccaniche selezionate, servono a verificare lo stato del motore e della carrozzeria, con un occhio di riguardo alla loro funzionalità ed alla sicurezza su strada.

Avere accesso agli esiti di queste revisioni permetterà pertanto di farci fare un’idea sull’effettivo stato dell’auto. Grazie a questa verifica, sarà inoltre possibile verificare che i chilometri indicati siano reali.

Verificare che il prezzo sia giusto

Calcolare il prezzo giusto per un’automobile ci permetterà di sapere fino a che punto potremo negoziare con il venditore. Per venire a conoscenza di questa informazione basterà accedere ad uno dei tanti listini di auto usate presenti sul web. Inserendo i dati quali la marca, l’anno di produzione, il chilometraggio e gli optional potremo ottenere la valutazione più obiettiva possibile del veicolo in questione.

Controllo dello stato del motore

Questo è sicuramente uno dei punti più importanti. Iniziamo dando un’occhiata visiva al motore, controllando lo stato dei tubi e delle cinghie. Apriamo il tappo dell’olio e controlliamo che non ci sia una sostanza schiumosa sul suo contorno. Odoriamo l’olio e verifichiamo che non si senta odore di benzina.

Non dimentichiamo di effettuare un controllo su strada per assicuraci della tenuta e scovare eventuali problemi che non possiamo riscontrare in un veicolo fermo.

Ricordiamo pertanto i punti principali:

  • Richiedere una visura ACI
  • Controllo delle revisioni
  • Conoscere il prezzo giusto
  • Verifica dello stato del motore

In questo modo potremo effettuare un acquisto consapevole, senza incorrere in brutte sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post

Ecobonus 2018Ecobonus 2018

Proroga ecobonus Proroga confermata per il bonus in merito agli interventi di manutenzione straordinaria, alla ristrutturazione, al recupero e anche al restauro conservativo per i privati,  ai fini della detrazione RPEF