Guida alla nostra vacanza in Salento

Organizzare un viaggio in Salento

Tra le mete estive preferite non solo dagli Italiani ma anche da moltissimi stranieri vi è il Salento. Qui si possono infatti trovare alcune tra le spiagge più belle del mondo, fatte di sabbia bianca ed acqua cristallina dalle sfumature che vanno dal blu cobalto al verde smeraldo.

In questa guida analizzeremo alcuni utili consigli per trarre il massimo dalla nostra vacanza in Salento.

In quale spiaggia andare

Un primo quesito che si pone chi decide di venire qui in vacanza riguarda la spiaggia. Iniziamo dicendo che i due litorali, quello adriatico e quello ionico sono molto diversi. Mentre il primo infatti è prevalentemente roccioso, il secondo offre più distese di sabbia intervallate da dolci scogliere.

Se ci piacciono le spiagge rocciose fatte di scogliere, piene di insenature e grotte da esplorare a bordo di una canoa o semplicemente dotati di maschera e pinne, allora non rimarremo delusi dalla zona di Castro, Tricase e Santa Maria di Leuca.

Se invece siamo alla ricerca di uno scenario più comodo e spazioso, con una conformazione sabbiosa, potremo optare per una tra le seguenti località: Marina di Pescoluse, Baia Verde e la zona di Gallipoli, Punta Prosciutto.

Una comodità molto apprezzata da chi non sopporta il caldo canicolare di alcune giornate estive sono le pinete che crescono a ridosso del mare. Le possiamo trovare ai laghi Alimini, a Nord di Otranto, ma anche a Gallipoli, nella zona conosciuta come Padula Bianca.

Dove alloggiare

Se siamo un gruppo numeroso potremmo decidere di affittare una villa con piscina. Queste location sono perfette per chi decide di rilassarsi nel modo più assoluto e di trascorrere nella piena privacy dei momenti di perfetto relax.

Se abbiamo intenzione invece di visitare ogni giorno una spiaggia diversa, allora potremmo accontentarci anche di una casa posizionata in una zona dell’entroterra, non troppo lontana dalla costa. In questo modo potremo risparmiare sull’alloggio e trovarci in una posizione migliore per raggiungere le località da noi scelte.

Quali sono le attività immancabili

Avremo solamente l’imbarazzo della scelta. Oltre a trascorrere tranquillamente le nostre giornate al mare, potremo fare escursioni in barca, in kayak, provare un corso di immersione o di kitesurf. Le campagne salentine e la macchia mediterranea aspettano solamente di essere esplorate in sella ad una mountain bike.

Se amiamo l’architettura e l’arte, allora non possiamo perderci un tour nei centri storici delle città di Lecce, Otranto, Gallipoli o Nardò, che fanno sfoggio del rinomato barocco leccese.

Le sagre di paese sono una costante delle serate estive del Salento. Le più importanti sono quelle del pesce, del polipo, della puccia o delle lumache. Partecipare alle sagre è un modo molto bello per assaporare i sapori più tradizionali della cucina salentina in un’atmosfera di festa, nelle piazze più caratteristiche del luogo.

Anche le feste danzanti come la notte della taranta sono un evento immancabile per chi vuole avere un assaggio della tradizione e della cultura del posto espressa al ritmo dei tamburelli, che sono un po’ i battiti di questa terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post